© 2018 by Fondazione Medes - All rights reserved

fonte di finanziamento: Psr Campania 2014-2020, Misura 16.1.1. Azione 2-sostegno ai Progetti Operativi di Innovazione (POI)

Rural living labs per l'innovazione dei territori rurali interni della regione Campania - (CUP B88H19005050009)

RULAB - LOCALE -

In un contesto globale che sta mettendo a dura prova i nostri sistemi rurali, di impresa, i processi di inclusione sociale e di sviluppo economico locale, RULAB intende essere un pilota per un nuovo modello organizzativo che contribuirà a far emergere il potenziale d’innovazione che proviene dal territorio Campano nelle aree considerate e a connettere queste ultime con il sistema esterno delle innovazioni, sul modello di Living Lab: un "laboratorio rurale" in cui far vivere l'economia agricola e l’innovazione.

fonte di finanziamento: H2020- EU, Grant agreement n. 773903

Soil Hydrology research platform underpinning innovation to manage water scarcity in European and Chinese cropping systems

SHUI - INTERNAZIONALE -

SHui è concepito come un network che integra esperimenti realizzati dai suoi 19 partner (sia accademici sia PMI) tra loro diversi per condizioni ambientali e per sistemi colturali, localizzati nell'UE e in Cina. Si configura, dunque, come una piattaforma in cui far confluire la ricerca più avanzata sulla gestione delle risorse acqua-suolo in condizioni di scarsa disponibilità idrica, al fine di comprendere meglio i collegamenti tra l'idrologia del suolo agricolo e la sostenibilità e per una valutazione sistematica dei metodi di adattamento e mitigazione.

fonte di finanziamento: H2020- EU, Grant agreement n. 635750

Interactive Soil Quality Assessment in Europe and China for Agricultural Productivity and Environmental Resilience

iSQAPER - INTERNAZIONALE -

Il suolo è considerato una risorsa non rinnovabile in quanto, una volta degradato, il ripristino della sua produttività è un processo estremamente lento. Data la sua importanza per l’agricoltura, per gli allevamenti e per la fornitura di servizi ecosistemici, mantenerlo in buone condizioni è di vitale importanza.

Per una corretta gestione dei terreni agricoli è di grande importanza la disponibilità di strumenti scientifici che siano anche facili da applicare e non costosi, finalizzati alla valutazione della qualità e del funzionamento del suolo.

Knowledge Hub finanziato da FACCE - JPI

-

MACSUR - INTERNAZIONALE -

Questa azione congiunta riunisce 67 gruppi di ricerca di 17 paesi ed è finalizzata a ottimizzare la conoscenza del legame sicurezza alimentare europea e cambiamenti climatici e a potenziare la capacità di adattamento attraverso il miglioramento della modellizzazione degli impatti dei cambiamenti climatici. Include 3 reti coordinate e integrate su:

1) Colture;

2) Pascoli e bestiame

3) Economia e commercio

Il progetto ha sviluppato un piano di ricerca congiunto

fonte di finanziamento: European Union’s Seventh Framework Programme for research, technological development and demonstration (FP7), Grant agreement n. 283068

Catastrophic shifts in drylands: how can we prevent ecosystem degradation?

CASCADE - INTERNAZIONALE -

Il progetto CASCADE si focalizza su una serie di ecosistemi di zone aride dell'Europa meridionale al fine di meglio comprendere i cambiamenti improvvisi (catastrophic shifts) che potrebbero determinare, in questi ecosistemi, gravi perdite in termini di biodiversità e servizi ecosistemici collegati. Il progetto propone metodologie che consentono di prevedere l’avvicinarsi di questi ecosistemi a soglie critiche. Le previsioni possono essere utilizzate dai decisori politici oltre che dagli utilizzatori del suolo per definire strategie più sostenibili di utilizzo delle zone aride di tutto il mondo.

La ricerca è effettuata in sei aree del Mediterraneo, che vanno dal Portogallo a Cipro.

fonte di finanziamento European Union’s Seventh Framework Programme for research, technological development and demonstration (FP7), Grant agreement n. 243857

Land and Ecosystem Degradation and Desertification: Assessing the Fit of Responses

LEDDRA - INTERNAZIONALE -

LEDDRA propone una valutazione olistica dell’adeguatezza delle risposte messe in atto per contrastare il degrado del suolo e degli ecosistemi e la desertificazione (LEDD). LEDDRA adotta il paradigma dei Complex Adaptive Systems (CAS) e impiega l'approccio ecosistemico, riconosciuto a livello internazionale come appropriato per lo studio olistico delle interazioni uomo-ambiente. Riconoscendo, quindi, che gli uomini sono parte integrante degli ecosistemi e assumendone la reciproca dipendenza, il criterio utilizzato da LEDDRA per valutare le risposte antropiche ai LEDD è verificare se le risposte proteggono e preservano la resilienza socio-ecologica dell'ecosistema analizzato.

Fonte di finanziamento: The Sixth Framework Programme (FP6) CE

Desertification Mitigation and Remediation of Land- a global approach for local solutions, Integrated Project (IP)

DESIRE - INTERNAZIONALE -

Il progetto DESIRE, coinvolgendo 28 partner a livello mondiale, ha sviluppato un approccio utile a definire strategie promettenti di Gestione Sostenibile del Suolo (Sustainable land management - SLM) per contrastare i processi di desertificazione nelle aree aride. Una SLM è una modalità di gestione finalizzata al miglioramento o alla stabilizzazione della produttività agricola, al miglioramento delle condizioni di vita delle persone e al miglioramento degli ecosistemi. Le strategie SLM cercano, quindi, di combinare e ottimizzare gli aspetti ecologici, tecnici, istituzionali, socio-culturali, economici e scientifici collegati alla gestione del suolo in risposta alla desertificazione.

Fonte di finanziamento: EU COMMUNITY INITIATIVE PROGRAMME INTERREG IIIB ARCHIMED

Mediterranean Harmonized Information System for Sustainable Resources Management

EUREKA - INTERNAZIONALE -

Il progetto Eureka è finalizzato alla sistematizzazione dei risultati scientifici ed operativi conseguiti nell’area ARCHIMED relativi alle tematiche che riguardano la gestione sostenibile del territorio ed alla protezione delle risorse naturali. L’HIS, ossia l’HARMONIZED INFORMATION SYSTEM, il principale risultato del progetto, è uno strumento web-based concepito come un archivio digitale dove far confluire, in maniera ragionata, tutti i prodotti realizzati nei paesi del Mediterraneo.

Fonte di finanziamento: PSR REGIONE CAMPANIA 2014-2020, MISURA 16 Cooperazione, sottomisura 16.5.1 - Azioni congiunte per la mitigazione dei cambiamenti climatici e l'adattamento ad essi e per pratiche ambientali in corso

Tutela e valorizzazione del capitale naturale e culturale

TUVANAC - LOCALE -

Il progetto collettivo TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL CAPITALE NATURALE E CULTURALE –TUVANAC, utilizzando una Multi-stakeholder strategy, implementata attraverso la costituzione di un Multi-stakeholder LAB (MSL), ha l’obiettivo di rendere disponibili per le Imprese, per le Organizzazioni istituzionali e no-profit e per tutti gli stakeholder, una piattaforma di dialogo e confronto costante per individuare le strategie più efficaci per la mitigazione dei cambiamenti climatici e l’adattamento agli stessi.

Fonte di finanziamento: PSR REGIONE BASILICATA 2007-2013

Piano di Azione Locale per combattere la desertificazione in un’area della Basilicata

PAL REGIONE BASILICATA - LOCALE -

Il Piano di Azione Nazionale di lotta alla siccità e alla desertificazione (PAN) è il principale strumento individuato dalla Convenzione delle Nazioni Unite per la Lotta alla Desertificazione (UNCCD, 1994) allo scopo d’identificare i fattori che contribuiscono alla desertificazione e delineare le azioni e le misure utili per contrastare il fenomeno.

Fonte di finanziamento: Università degli studi della Basilicata - Potenza

Soil Conservation and Protection for Europe

SCAPE - INTERNAZIONALE -

Un modello bio-economico per simulare il comportamento degli agricoltori in un'area a rischio di desertificazione del Mediterraneo: esigenze di dati e prove empiriche.

Fonte di finanziamento: Misura 1.4 del Complemento di Programmazione - Azione A - DGR 2124/06, DGR 1370/07

Sistema Ecologico Funzionale Territo- riale

POR 2000/2006 - LOCALE -

Progetto sperimentale per la rete ecologica lucana